Competitività Ecommerce

5 dicembre 2015 Fabio Polo Nessun commento

Esistono alcuni settori in ambito ecommerce da sempre estremamente competitivi ed affollati. Basta a pensare al settore moda ed abbigliamento oppure a quello degli articoli sportivi, dei libri o della musica.

Pensare di creare un nuovo ecommerce in questi settori  senza una precisa, netta ed esclusiva  Value Proposition in grado di differenziare la propria offerta da quelli dei competitor significa essere destinati velocemente al fallimento.

Negli ultimi anni in Italia c’è stata una nascita di molti ecommerce dedicati alla vendita di arredi per la casa. Il motivo principale di questo sviluppo è anche dettato dal fatto che in questo settore i margini economici (ricarico sul prezzo acquisto) consentono una più facile redditività. La vendita di tavoli e sedie ha avuto pertanto uno sviluppo esponenziale con molti soggetti in competizione per aggiudicarsi le quote di mercato.

C’è chi ha scelto una specifica proposta di valore legata all’offerta di una gamma più ambia possibile che abbracci più o meno tutti gli stili ed ambienti di arredo. E’ il caso di Sediarreda uno dei player nazionali attualmente più forti.

Vi sono poi realtà più piccole e dinamiche che fanno dell’assistenza e del customer care il loro punto di forza. Basta leggere i feedback di ArredaSì per capire come questo ecommerce sia molto apprezzato dai suoi clienti.

Infine ci sono shop che hanno scelto una linea diversa, quella della specializzazione tematica, come Bestprato, uno store che offre solo arredi per l’esterno. I clienti di sedie da giardino sono diversi dai clienti che vogliono una sedia per la cucina e probabilmente preferiscono acquistare i loro prodotti in un negozio maggiormente attento e competente in questo ambito.

E’ facile comprendere che un tavolo per esterno ha caratteristiche tecniche ed estetiche molto diverse dai prodotti indoor. Più difficile è capire se un cliente preferisca acquistare questi prodotti in un negozio specializzato oppure in negozio generalista. Verrebbe da dire che se il prezzo ed il servizio è il medesimo non vi è alcuna differenza. Ma ne siete proprio sicuri? Se doveste comprare un lettino sdraio prendisole lo comprereste su Amazon o su Bestprato?

Tracciare le conversioni Adword su Magento

4 febbraio 2015 Fabio Polo Nessun commento

Nel corso Adwords Zen Master di Francesco Tinti ci è stato più volte ripetuto che tracciare le conversioni è un elemento imprescindibile nella configurazione e gestione di una campagna PPC su Adwords.

Ci sono due maniere di tracciare le conversioni, attraverso lo strumento Google Analytics (collegato ad Adwords) o direttamente utilizzando il codice di tracciamento nativo di Adwords stesso.

Il vantaggio di usare il codice nativo è che le conversioni vengono tracciate in tempo reale e non c’è rischio di perdita di dati.

Da sempre su Bestprato.com (un ecommerce basato su Magento) uso monitorare le conversioni delle campagne PPC attraverso Google Analytics collegato ad Adwords.

Lo spunto per testare lo script nativo di Adwords è venuto in occasione di una campagna PPC relativa ad una nuova categoria del sito da poco messa online: i vasi luminosi da esterno.

Per avere un controllo totale di quanto avviene ho voluto scrivere di mio pugno il codice per Magento. Desideravo un codice semplice, che tracciasse la conversione ed il relativo importo e che l’importo d’acquisto fosse registrato senza il costo delle spedizioni e delle tasse (IVA).

In rete ho trovato alcuni spunti per la creazione del codice per Magento che ho poi adattato alle mie esigenze.

Vediamolo nel dettaglio: tutto viene eseguito dal file success.phtml presente nella directory checkout del template in uso. In fondo a questo file vanno aggiunti due blocchi di codice.

Il primo (in rosso) serve per recuperare il valore totale del carrello (senza tasse/iva) ed il secondo (in verde) è responsabile della scrittura dello script di Adwords opportunamente modificato. Se lo usate fatemi sapere cosa ne pensate!

<?php
$order = Mage::getModel(‘sales/order’)->loadByIncrementId($this->getOrderId());
$euronotaxnoship = $order->getSubtotal();
?>

<!– Google Code Conversion Page –>
<script type=”text/javascript”>
/* <![CDATA[ */
var google_conversion_id = 000000000;
var google_conversion_language = "en";
var google_conversion_format = "3";
var google_conversion_color = "ffffff";
var google_conversion_label = "AAAAAAAAA";
var google_conversion_value = 0.00;
if (<?php echo $euronotaxnoship; ?>) {
google_conversion_value = <?php echo $euronotaxnoship; ?>;
}
var google_conversion_currency = "EUR";
var google_remarketing_only = false;
/* ]]> */
</script>
<script type=”text/javascript” src=”//www.googleadservices.com/pagead/conversion.js”>
</script>
<noscript>
<div style=”display:inline;”>
<img height=”1″ width=”1″ style=”border-style:none;” alt=”" src=”//www.googleadservices.com/pagead/conversion/992285188/?value=1.00&amp;currency_code=EUR&amp;label=32hZCNDc_lcQhKSU2QM&amp;guid=ON&amp;script=0″/>
</div>
</noscript>
<?php$order = Mage::getModel(‘sales/order’)->loadByIncrementId($this->getOrderId());$euronotaxnoship = $order->getSubtotal();?><!– Google Code for Acquisto OnePage Success Conversion Page –><script type=”text/javascript”>/* <![CDATA[ */var google_conversion_id = 992285188;var google_conversion_language = "en";var google_conversion_format = "3";var google_conversion_color = "ffffff";var google_conversion_label = "32hZCNDc_lcQhKSU2QM";var google_conversion_value = 0.00;if (<?php echo $euronotaxnoship; ?>) {google_conversion_value = <?php echo $euronotaxnoship; ?>;}var google_conversion_currency = "EUR";var google_remarketing_only = false;/* ]]> */</script><script type=”text/javascript” src=”//www.googleadservices.com/pagead/conversion.js”></script><noscript><div style=”display:inline;”><img height=”1″ width=”1″ style=”border-style:none;” alt=”" src=”//www.googleadservices.com/pagead/conversion/992285188/?value=1.00&amp;currency_code=EUR&amp;label=32hZCNDc_lcQhKSU2QM&amp;guid=ON&amp;script=0″/></div></noscript>

Velocità di un sito Internet e SEO

20 dicembre 2014 Fabio Polo Nessun commento

Vi è sicuramente una qualche relazione tra velocità di un sito Internet e suo posizionamento nei risultati di ricerca di Google. Ne è prova che Google ha rilasciato dei tools specifici per misurare la velocità di un sito Internet. Google stessa ha incluso nelle Google Analytics dei report per verificare la velocità delle singole pagine. E’ quindi chiaro che Google sta facendo di tutto per stimolare i webmaster a porre attenzione a questo aspetto.

Il problema della velocità si fa sentire soprattutto negli ecommerce basati su software potenti ma complicati come Magento. Ne ho avuto personale esperienza su Bestprato, un ecommerce che seguo direttamente e che ultimamente ha inserito una nuova categoria di prodotti: i vasi da giardino ed interno casa. Questi articoli sono prodotti configurabili con la possibilità anche di 3 varianti. Mi sono subito accorto che c’era un calo evidente delle performance soprattutto a livello di indice del catalogo.

L’analisi eseguita con Gtmetrix ha evidenziato che c’era un problema di tempi di riposta del server. Artera, il provider presso cui è ospitato il sito, è certamente un buon provider ma evidentemente la soluzione di hosting scelta non era particolarmente performante.

Per aumentare le prestazioni di un ecommerce basato su Magento non basta aumentare le prestazioni pure dei server, no, serve qualcosa in più. Tutti gli elementi che concorrono a degradare le prestazioni devono essere ottimizzati. Parliamo sia di ottimizzazione del template ma anche e soprattutto di configurazioni specifiche del server a livello di gestione della cache e di accesso al database.

Alla fine su Bestprato.com ho trovato una soluzione che ha permesso di aumentare la velocità della pagina più critica di oltre +20 volte. Ora sta attendendo i risultati, ovvero capire se la pagina dedicati ai vasi da giardino ed interno migliora il suo rank nelle ricerche su Google.

Content is King

9 novembre 2013 Fabio Polo Nessun commento

Esistono molte guide e corsi e libri che spiegano le teorie della SEO, ovvero di quel lavoro solitamente eseguito da professionisti, che permette ad un sito di posizionarsi nei primi posti dei motori di ricerca. Un ottimo libro, punto di partenza per un apprendimento delle tecniche di posizionamento organico, è  Seo Power di Giorgio Taverniti.

Dal nostro punto di vista la SEO solida e duratura si basa sull’aver qualcosa da dire di realmente importante ed utile. Se il contenuto che viene proposto dalla pagina web è veramente significativo prima o poi verrà premiato e segnalato spontaneamente dai navigatori della rete e a quel punto verrà certamente premiato dall’algoritmo di Google & Soci.

Questo principio generale vale anche per gli e-commerce, e lo abbiamo sperimentato in prima persona sul nostro laboratorio di werbmarketing che si chiama Bestprato, un e-commerce dedicato alla cura e manutenzione del prato. Nel caso specifico, fornire guide ed articoli di giardinaggio utili su un blog od un magazine collegato allo shop o alle schede prodotto, è valso molto di più che fare operazioni verticali di SEO su specifici reparti (es. backlinks su categorie tipo erba sintetica, robot tagliaerba, sementi, etc).

La SEO è sperimentazione unita a costante verifica. E questo noi facciamo ogni giorno con alcuni importanti clienti come ArredaSì, PontaroloMidj.

Nasce Bestprato.com e-Commerce per il giardino.

27 marzo 2013 Fabio Polo Nessun commento

Bestprato.com è un sito di e-Commerce dedicato alla vendita sementi per prato, concimi, attrezzature e sistemi di irrigazione per giardino. Lo shop è stato sviluppato con Magento, un software open source specificatamente ideato per la creazione di siti di commercio elettronico altamente personalizzabili. Nello specifico è stata posta molta attenzione all’usabilità del sito per permettere l’individuazione del giusto articolo. Questo è stato possibile progettando un processo di navigazione nel menù semplice ed orientato alla funzione specifica del prodotto.

La classica divisione in reparti (sementi, concimi prato, irrigazione, attrezzature) è stata affiancata da un sistema di filtri legati alle caratteristiche specifiche e particolari del prodotto. Tutti gli aspetti del web marketing trovano in Magento un valido strumento capace di gestire una ottimale indicizzazione in Google (SEO), inoltre il software mette a disposizione potenti leve di marketing, come le promozioni parametriche gestibili direttamente dal backoffice di amministrazione. Attraverso alcuni moduli specifici è stato infine collegato lo shop online a famosi tools di gestione delle newsletter (Mailchimp) e delle analisi dei dati web (Google Analytics).

Se avete bisogno di un negozio di eCommerce potente e dinamico rivolgetevi a noi, ma se quello che state cercando è un ottimo prodotto per la cura e manutenzione del giardino allora visitate Bestprato.com!

Sedie + Tavoli + Adwords + Analtycis + DEM + SEO

8 luglio 2012 Fabio Polo Nessun commento

ArredaSì è una piccola StartUp nata nella nostra provincia. Precisamente a Ramuscello. ArredaSì vende online sedie, tavoli, poltrone, sgabelli e letti di qualità medio-alta. E’ un negozio di arredamento virtuale online oramai da qualche mese. La collezione di prodotti di arredamento copre tutte le esigenze degli ambienti abitativi, siano essi un soggiorno, una cucina, una zona notte, un ufficio o un giardino. Nel catalogo ArredaSì trovano spazio sedie in pelle, tavoli in cristallo e molti altri complementi di arredo veramente interessanti. Gli stili spaziano da linee classiche a forme moderne di design raffinato ed esclusivo. ArredaSì risulta inoltre Rivenditore Autorizzato di Midj, altra vivace azienda pordenonese in ambito arredamento e contract,

L’esigenza specifica per la quale ArredaSì si è rivolta a Polodigitale è quella di progettare una strategia di Web Marketing complessiva ed organica. Un piano che prevede per i prossimi 6 mesi un lavoro continuo legato ad ogni singolo aspetto del web in grado di incrementare la visibilità e le vendite del giovane negozio virtuale. In pratica un percorso che partendo dalla ottimizzazione per i motori di ricerca attraverserà gli aspetti legati alla promozione pubblicitaria online, alla presenza nei social netwrok e all’uso più o meno aggressivo dell’email marketing.

Insomma la battaglia è iniziata!

Ecommerce in FVG atto 2°: contributi a fondo perduto!


Dopo il successo della edizione 2011, la Regione FVG ripropone anche quest’anno il contributo a fondo perduto per la realizzazione di infrastrutture di commercio elettronico.

Il contributo ammonta al 40% delle spese ammissibili che possono essere comprese fra un limite minimo di euro 3.000,00 ad un limite massimo di euro 30.000,00.

Le iniziative finanziabili e le spese ammissibili coprono tutte le esigenze: si va dalle spese per la consulenza rivolta alla creazione di siti orientati al commercio elettronico alla consulenza specialistica per lo sviluppo, dalla customizzazione e personalizzazione dell’applicazione che gestisce l’attività di vendita alla promozione via internet e al webmarketing finalizzato alla promozione del sito ecommerce.

Le iniziative sono finanziabili anche se riferite alla ristrutturazione, al potenziamento o all’ampliamento del sito orientato al commercio elettronico già esistente, a condizione che per tale sito non abbia già beneficiato del contributo stesso.

Polodigitale è in grado di fornire sia la consulenza che la programmazione necessaria a tutti gli aspetti legati alla progettazione/realizzazione/promozione di un sito di ecommerce. Le soluzioni da noi proposte e gli esempi da noi già realizzati, rappresentano lo stato dell’arte di quanto oggi il mercato offre: piattaforme in grado di garantire sicurezza nella vendita ed ampia flessibilità nella gestione dei cataloghi e del loro aggiornamento.

Non esitate a contattarci. E’ un’occasione da non perdere!

> Comunicato stampa Regione FVG
> Modulistica
> Nota informativa